Ma nei viaggi è inutile chiedersi tanti perchè: arriva la bella stagione, e dentro ti senti un’inquietudine che ti porta a mollare gli ormeggi, come le anatre siberiane a febbraio quando entrano in frenesia collettiva, si ripuliscono starnazzando le piume e ripartono per il Grande Nord.
Forse Annibale è solo una scusa per ascoltare l’imperativo categorico scolpito nel nostro Dna di nomadi repressi.
Viaggiare.

Paolo Rumiz, Annibale. Un Viaggio

 

Mettiti comodo, gira il mappamondo e scegli dove andare!

poetica panchina di legno a prato piazza

Alpe di Siusi  ¦  Alta Badia  ¦  Altopiano del Golgo  ¦  Andorra la Vella  ¦  Appennino Tosco-Emiliano  ¦  Armentara  ¦  Baia di Tinnari  ¦  Barcellona  ¦  Bolzano  ¦  Bratislava  ¦  Bressanone  ¦  Brisighella  ¦  Cala Goloritzè  ¦  Cascate del Dardagna  ¦ Cervia  ¦  Corno alle Scale  ¦  Devín  ¦ Edimburgo  ¦  Faenza  ¦  Laghetto Lagazuoi  ¦  Lienz  ¦  Lucca  ¦  Madonna dell’Acero  ¦  Marina di Ravenna  ¦  Milano  ¦  Monselice  ¦  Monte Cimone  ¦  Parco Bucci  ¦  Picco di Vallandro  ¦  Pisa  ¦  Pralongià  ¦  Rifugio Scotoni  ¦  Rodi  ¦  Romagna  ¦  Santuario di San Luca  ¦ Sardegna Sud Est  ¦  Sassopiatto  ¦  Tenerife  ¦  Trento  ¦  Val Pusteria  ¦  Venezia  ¦  Vienna  ¦  Zacinto