fbpx

Ok, il risultato più gettonato dato dalla somma degli addendi Romagna ed Estate è sicuramente Mare (o meglio Spiaggia, poiché la maggior parte dei romagnoli è più affezionata alla dimensione sabbiosa piuttosto che a quella marina).

E come dar torto a tale equazione, data la celebrità della mitica Riviera, patria del buon vivere e del divertimento.

Cosa fare in Romagna in estate: simpatico gabbiano curioso
Anche questo simpatico gabbiano concorda

Tuttavia, come amo sempre sottolineare, la Romagna in estate è molto altro e molto di più di questo, ed è capace di offrire luoghi, avventure ed esperienze particolari e insolite anche a chi non ama la vita da spiaggia e/o desidera sperimentare qualcosa di diverso.

Fra il suo ricco entroterra, le rigogliose aree verdi, gli incantevoli borghi, i castelli e i musei che ospita, e quella sua romagnolosità unica che inevitabilmente fa strage di cuori, è impossibile annoiarsi!

Ed eccoci arrivati al nocciolo della questione e del presente articolo: cosa fare in Romagna in estate, ordunque? Quali esperienze inconsuete e speciali si possono vivere?

È presto detto.

COSA FARE IN ROMAGNA IN ESTATE: 10 ESPERIENZE INSOLITE E SPECIALI

Selezionare solo 10 esperienze insolite e particolari tra le infinite possibilità che la Romagna offre è pochissimo, lo so! Sicuramente redigerò un sequel di questo post, con tante altre proposte.

Cosa fare in Romagna in estate: gabbiano un po' losco
Prometto che lo farò, non voglio incorrere nelle ire di Mister Gabbiano!

Nel frattempo, condivido qui con voi una nutrita lista di cose da fare in Romagna in estate: si tratta di esperienze molto interessanti, che ho avuto occasione di sperimentare in prima persona grazie alla collaborazione con AmaParco, il circuito di parchi tematici, musei e luoghi di natura gestito dalla cooperativa Atlantide di Cervia (RA), di cui anche quest’anno sono Ambassador.

valentina ambassador del circuito amaparco di atlantide
Scopri, Esplora, Ama è il bellissimo motto di AmaParco

AmaParco valorizza e promuove una rete di oltre venti parchi e musei, dislocati nelle province di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, organizzando visite guidate, eventi, escursioni, laboratori ed esperienze immersive meravigliose fra aree di natura, rocche, castelli, dimore storiche, musei e biblioteche.

Un’ampia gamma di iniziative che ci portano alla scoperta del territorio in modo divertente ed esperienziale, fomentando al tempo stesso la diffusione di sapere, cultura e conoscenza.

Ecco qui le esperienze che ho selezionato per voi!

VOLARE FRA GLI ALBERI A CERVIAVVENTURA

Spoiler: alla fine del paragrafo c’è un regalino che vi aspetta!

Inauguro la presente lista intitolata Cosa fare in Romagna in estate con un’esperienza tanto insolita quanto emozionante: diventare Tarzan per un giorno e volare fra gli alberi di CerviAvventura!

Cosa fare in Romagna in estate: volare fra gli alberi a cerviavventura
Che spettacolo!

Il toponimo ci fornisce già di per sé alcune informazioni circa l’ubicazione e l’essenza del luogo: si tratta, infatti, di un adrenalinico parco avventura ubicato a Cervia (RA), più precisamente nella millenaria pineta del Parco naturale di Cervia (che vi racconto nel prossimo punto).

Qui potrete vivere una giornata speciale destreggiandovi tra giochi e percorsi sugli alberi, posti a vari livelli di altezza e con diversi gradi di difficoltà.

cerviavventura, esperienza imperdibile da vivere in romagna in estate
Il tutto in completa sicurezza! Prima di iniziare l’avventura verrete muniti di caschetto e imbragatura, e parteciperete a un briefing in cui gli operatori dello staff vi mostreranno tutte le tecniche per procedere al meglio e assicurarvi sempre con i moschettoni ai cavi metallici presenti

Undici sono i percorsi che vi attendono: quattro sono per i bimbi con altezza compresa tra 1 metro e 1.20 metri (e sono Farfalla, Ape, Maggiolino e Baby Tarzanina), gli altri sette per ragazzi con altezza superiore a 1.20 metri e adulti, con un livello di difficoltà crescente: si va dai percorsi Cinciarella e Tarzanina (facili) fino allo Scoiattolo (difficile) e all’Aquila (molto difficile), passando per gli intermedi Picchio, Pettirosso e Ghiro.

Avrete l’occasione di mettere alla prova le vostre capacità di coordinamento, concentrazione ed equilibrio affrontando scalette, passerelle di legno, reti, ponticelli tibetani, tronchi mobili

E di provare l’emozionante brivido di lanciarvi da un albero all’altro con le carrucole!

Cosa fare in Romagna in estate: passaggi sospesi fra gli alberi a cerviavventura
Insomma, si tratta di un’esperienza imperdibile in Romagna, adatta a tutta la famiglia!

Potete acquistare i biglietti online sullo shop del circuito AmaParco di Atlantide, scegliendo il giorno e l’orario che preferite.

Ed ecco qui il REGALINO PER VOI! Copiate e incollate il codice VALENTINA10 nell’apposita sezione del sito subito prima di effettuare l’acquisto: avrete diritto ad uno sconto del 10%! Una volta nel carrello, cliccate su Riscatta Codice, inserite il codice nell’apposito spazio e fate click su salva. Che l’avventura abbia inizio!

Date un’occhiata al Reel qui sotto, per una piccola anteprima di ciò che vi aspetta!

  • CerviAvventura – Parco Naturale di Cervia, via Forlanini – 48015 Milano Marittima (RA). Ecco i giorni e gli orari d’apertura: dall’1 aprile al 31 maggio: sabato dalle 14.30 alle 18.30 | domenica e festivi dalle 10.00 alle 18.30; dal 2 al 4 giugno: aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30; il 10 giugno: dalle 14.30 alle 19.30; dall’11 giugno al 31 agosto: aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30; dall’1 al 10 settembre: aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.30; il 16, 17 e 23, 24 settembre: dalle 10.00 alle 18.30.

RILASSARSI E CONOSCERE TANTI ANIMALI AL PARCO NATURALE DI CERVIA

Altra imperdibile esperienza in quel di Cervia, perfetta da abbinare a CerviAvventura, è una visita al Parco naturale di Cervia.

scorcio al parco naturale di cervia
Bucolico scorcio per voi

Questa oasi verde di 32 ettari si colloca nel cuore della millenaria pineta fra Cervia e Milano Marittima, ed è il posto perfetto per trascorrere piacevoli momenti all’aria aperta. Si tratta di un’area naturale protetta, interdetta dunque ai veicoli a motore e meritevole di rispetto (qui è vietato fumare e accendere fuochi, raccogliere fiori, frutti, funghi e piante, liberare animali).

A rendere ancora più speciale il Parco è la presenza, in uno spazio dedicato, di tantissimi animali quali cavalli, pony, asini, pecore, maiali, caprette, bufali, cervi, daini, maiali, conigli, galline… .

Cosa fare in Romagna in estate: salutare i maialini al parco naturale di cervia
Cosa fare in Romagna in estate? Innamorarsi di loro!

Impossibile non fare un salto qui mentre ci si trova nel Parco naturale di Cervia: avrete l’occasione di osservare da vicino tutti questi animali, scoprirne caratteristiche e abitudini, e anche dar loro da mangiare e coccolarli all’interno dell’area recintata nota come La Vecchia Fattoria!

valentina che accarezza un bellissimo cavallo
Io e il mio nuovo, bellissimo amico

Il Parco Naturale di Cervia offre inoltre sentieri e spazi ombreggiati, in cui passeggiare, correre, rilassarsi, leggere e fare un picnic (nell’apposita area attrezzata). Troverete qui il bar e area ristoro Binario 9 ¾, per concedervi un caffè, un gelato o uno spuntino.

  • Parco naturale di Cervia – Via Forlanini (zona Terme), Milano Marittima. L’ingresso al parco è libero, mentre per accedere all’area con gli animali occorre acquistare in loco il biglietto (intero: 4 euro; ridotto (over 65): 3 euro; pacchetto famiglia (2 adulti e 2 bambini): 10 euro; gratuito per i bimbi fino a 5 anni).

SCOPRIRE IN BARCA IL LAGO (E LA DIGA) DI RIDRACOLI

Un lago dalle acque color smeraldo, una rigogliosa vegetazione appenninica tutt’intorno, un’ingegnosa opera idraulica dall’importanza strategica.

Ebbene sì, care amiche e cari amici, anche tutto questo è Romagna, e corrisponde a un luogo unico nel suo genere: il lago e la diga di Ridracoli!

Cosa fare in Romagna in estate: visitare il lago e la diga di ridracoli
Ta-dan!

Ci troviamo a una decina di chilometri dal paese di Santa Sofia, nel comune di Bagno di Romagna e nella provincia di Forlì-Cesena. Qui, a 557 metri di quota, il fiume Bidente incontra il rio Celluzze in quello che, dall’inizio degli anni Ottanta, è il lago artificiale di Ridracoli.

in battello elettrico sul lago di ridracoli
Ci sono voluti quasi dieci anni per costruire il bacino di Ridracoli, e se desiderate scoprire la sua storia vi rimando a questo articolo dedicato

L’assetto del lago, lungo e stretto, si insinua nel bosco per circa 5 chilometri e ricorda più un fiordo del Nord Europa che un lago artificiale.

Il lago e la diga di ridracoli
Una vera Meraviglia, con la M maiuscola

La bellezza e la particolarità di questa sezione del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi offre innumerevoli opportunità a chi vuole vivere giornate lontano dall’afa di pianura e in mezzo alla natura: dai percorsi di trekking e mountain bike, ai tour in canoa e battello elettrico sul lago (esperienza che vi straconsiglio!), a semplici pic-nic all’aria aperta, c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Cosa fare in Romagna in estate: un tour in battello elettrico a ridracoli
Con il tour in battello si possono ammirare scorci meravigliosi!

Non dimenticate inoltre una capatina a IDRO, l’Ecomuseo delle acque di Ridracoli. Posto all’ingresso del bacino, la sua peculiare struttura vi renderà edotti/e su tutti i segreti dell’acqua e del territorio.

  • Idro e Diga di Ridracoli – aperti tutti i giorni da marzo a inizio gennaio, tranne i lunedì compresi dal 12 giugno al 10 settembre, e i giorni 24, 25 e 26 dicembre. Gli orari di apertura e le iniziative variano a seconda del periodo, vi rimando al sito ufficiale per tutti i dettagli.

FARSI UNA CULTURA AL GIARDINO DELLE ERBE CASOLA VALSENIO

Immerso fra le bucoliche colline del Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola, non lontano da Riolo Terme, c’è un meraviglioso tempio di cultura, conoscenza, natura e bellezza: sto parlando proprio di lui, del Giardino delle Erbe Augusto Rinaldi di Casola Valsenio (RA).

il giardino delle erbe di casola valsenio
Una cartolina estiva per voi

Intitolato al suo fondatore, il professore e pioniere dell’erboristeria italiana Augusto Rinaldi (1913-1999), il Giardino ospita oggi oltre 480 specie di piante officinali utilizzate, fin dal Basso Medioevo, in cucina, nella medicina e in cosmesi.

Cosa fare in Romagna in estate: esplorare il giardino delle erbe di casola valsenio
Scenari fiabeschi

L’obiettivo di questo luogo è quello di coltivare, conservare e tramandare piante di interesse medicinale-officinale e aromatico, insegnando a riconoscere le caratteristiche delle coltivazioni presenti nelle varie stagioni e i loro utilizzi.

splendide fioriture al giardino delle erbe  di casola valsenio
Durante le visite guidate si scoprono piante e fioriture molto interessanti

Oltre a perdervi tra i profumi, i colori e gli infiniti dettagli in continuo mutamento delle piante che compongono il giardino, qui potrete partecipare alle più variegate attività ed esperienze: dalle visite guidate alla scoperta delle piante stagionali agli aperitivi floreali, da meravigliosi workshop creativi a corsi per imparare i segreti delle coltivazioni.

Cosa fare in Romagna in estate: visitare il lavandeto al giardino delle erbe di casola valsenio
Fine giugno e inizio luglio sono i mesi della lavanda. Luglio e agosto, periodo in cui il Giardino è nella sua più rigogliosa fioritura, sono il momento delle piante mellifere e delle api

Io amo questo posto, e vi consiglio assolutamente una (o più) capatine qui; vi ritroverete circondati da un paesaggio spettacolare, con panorami splendidi e un profondo senso di pace e riconnessione con la natura.

farfalla tra la lavanda
Momenti di infinita bellezza al Giardino
  • Giardino delle Erbe di Casola Valsenio – Nei mesi di giugno, luglio e agosto è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, e dalle 14 alle 16.30, il sabato dalle 16 alle 18.30, mentre la domenica e i festivi dalle 10 alle 12.00 e dalle 16 alle 18.30. Chiuso il giorno di Ferragosto.

PARTECIPARE AD ESPERIENZE SPECIALI ALLA ROCCA DI RIOLO TERME

Simbolo per eccellenza del borgo ravennate che la ospita, la Rocca di Riolo Terme (RA) è un luogo importante e sorprendente, che potrebbe regalarvi variegate esperienze e cose da fare in Romagna in estate (e non solo).

Dalla fine del XIV secolo, questa fortificazione militare rientra a pieno titolo nella tipologia della “transizione”, intrecciando caratteristiche architettoniche medievali e rinascimentali. I suoi diversi ambienti, dai sotterranei ai piani alti, dal fossato alle casematte, passando per i torrioni e gli stretti passaggi che la caratterizzano ne fanno oggi una delle rocche meglio conservate del territorio.

Al suo interno potrete vivere un vero e proprio viaggio nella storia, e in un modo davvero singolare: sarà infatti un personaggio storico a guidarvi, nientepopodimeno che Caterina Sforza in persona!

caterina sforza alla rocca di riolo terme
Nata a Milano nel 1463, divenne signora di Imola e contessa di Forlì, prima accanto al marito Girolamo Riario, poi come reggente del figlio Ottaviano.

La Leonessa delle Romagne vi accompagnerà in giro per la fortezza narrandovi curiosità, aneddoti, storie e dettagli della sua avventurosa esistenza e del periodo storico che vide lei e la Rocca protagoniste.

Cosa fare in Romagna in estate: visita guidata con caterina sforza alla rocca di riolo terme
Fu una donna forte, coraggiosa e assolutamente sopra le righe per l’epoca in cui visse: mossa da tante passioni differenti, visse tante avventure e fu solita farsi spesso giustizia da sola

Presso l’area dedicata al Museo del Paesaggio e dell’Appennino Faentino scoprirete inoltre gli innumerevoli reperti storici ritrovati nei vari antichi insediamenti del territorio, tra cui quelli rinvenuti nella vicina Grotta di Re Tiberio.

Ma non finisce qui: nelle sere estive la Rocca di Riolo propone un ricco programma di iniziative ed eventi speciali! Dalla serata Vini e Vinili nel fossato del castello (in cui si degustano vini e prodotti tipici del territorio accompagnati dalle note vintage di un dj-set a base di vinili), a emozionanti escape room tematiche, passando per viaggi esperienziale tra erbe officinali e ricette cifrate e tanto altro ancora.

valentina nel fossato della rocca di riolo terme
Il meglio per le vostre serate estive!
  • Rocca di Riolo Terme – Piazza Ivo Mazzanti, Riolo Terme (RA). Dal 16 giugno al 14 settembre è aperta giovedì e venerdì dalle 18 alle 23, il sabato dalle 15 alle 23, la domenica e i festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20.

PEDALARE LUNGO IL GRAND TOUR DELLA VALLE DEL SAVIO

Se vi piacciono le avventure in bicicletta, allora il Grand Tour della Valle del Savio è proprio ciò che fa per voi.

Si tratta di un percorso ad anello di circa 172 chilometri (tutti su sfondo asfaltato) che si snoda fra la riviera adriatica all’Appennino Tosco-Romagnolo e che tocca i sei comuni facenti parte dell’Unione Valle Savio: Cesena, Montiano, Mercato Saraceno, Sarsina, Bagno di Romagna, Verghereto.

Cosa fare in Romagna in estate: il grand tour della valle del savio
Scorci panoramici

Sì, i chilometri sono parecchi e il dislivello complessivo, di oltre 3.300 metri, ancora di più, ma niente paura: l’itinerario è ben curato e progettato in modo da poter spezzare le tappe come e quando si vuole, e si può affrontare in e-bike.

valentina in bicicletta lungo i percorsi del savio
Proprio come ho fatto io!

Io, per esempio, ho percorso in giornata una sezione del percorso di circa 50 km, partendo da Bagno di Romagna e giungendo sul Monte Fumaiolo (dove troviamo le sorgenti le fiume Tevere). In questa sezione si attraversano splendidi borghi antichi, lussureggianti praterie e pascoli montani, ricchissime foreste di faggi, cerri, castagni e abeti, spettacolari falesie rocciose.

Lungo tutto il percorso troverete tanti servizi per il ciclista: dai negozi di noleggio di biciclette ai bike sharing, dalle colonnine di ricarica elettrica ai punti di rifornimento acqua e assistenza… .

Cosa fare in Romagna in estate: la natura della valle del savio
Insomma, un’esperienza imperdibile per andare alla scoperta di una Romagna autentica e speciale!

Per maggiori informazioni sui percorsi, vi rimando al sito ufficiale dei Percorsi del Savio.

VIVERE LA MAGIA DELLA SALINA DI CERVIA

In qualunque parte d’Italia e del mondo viviate, è impossibile che non abbiate mai sentito nominare il Sale Dolce di Cervia.

depositi di sale alla salina di cervia
Ne sono certa

Noto in antichità anche come oro bianco, questo prezioso prodotto giunge a noi da un’altra delle infinite meraviglie cervesi, un polo importantissimo per la storia, la cultura, l’economia e la geografia cittadina: la celebre Salina di Cervia!

Si tratta di un luogo assai curioso: è la stazione più meridionale del Parco regionale del Delta del Po ma, al tempo stesso, è la salina più a nord del nostro Stivale. E anche se le sue dimensioni non sono molto vaste (ha un’estensione di 827 ettari), la salina è composta da oltre cinquanta bacini ed è circondata da un canale di una quindicina di chilometri (il quale consente alle acque del Mar Adriatico di entrare e uscire dalla salina).

Cosa fare in Romagna in estate: camminare sul sale alla salina di cervia
Io che cammino sul sale in salina

Un altro aspetto fondamentale di questo luogo è il suo essere una preziosa riserva naturale di popolamento e di nidificazione per molte specie animali e vegetali, fra cui spicca una nutrita avifauna.

Potrete scoprire in lungo e in largo la Salina di Cervia, sempre però mediante visite guidate. Tantissime sono le proposte, incentrate sul cuore produttivo della salina, sulle sue caratteristiche naturali, sul birdwatching e sull’esplorazione dei settori più antichi.

la salina di cervia poco prima del tramonto
Imperdibile assolutamente il tramonto: la magica luce dorata e rosata di questo momento si rispecchia sulle distese di acqua, creando sfumature di colore e un’atmosfera di puro incanto!

Date un’occhiatina a questo Reel:

  • Salina di Cervia – Via Bova 61, Cervia (RA). Aperta tutti i giorni dal 12 giugno al 31, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19. Nel mese di settembre fino a domenica 10, aperta tutti i giorni dalle 14 alle 18, mentre dall’11 settembre al 1° novembre è aperta solo sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.

EMOZIONARSI ALLA CASA DELLE FARFALLE DI MILANO MARITTIMA

Sapevate che in quel di Milano Marittima esiste una splendida e sorprendente oasi di natura tropicale?

pappagallini colorati, abitanti della serra presso la casa delle farfalle di cervia
Che cosa?!

Mi riferisco alla Casa delle Farfalle e degli Insetti, un importantissimo polo di biodiversità che accompagna i visitatori in una ricca immersione nelle meraviglie della scienza, della natura e del mondo animale.

Cosa fare in Romagna in estate: visitare la casa delle farfalle di milano marittima
Qui c’è anche il bellissimo murales Biortelivisivel realizzato dall’artista brasiliano Cesar Henrique de Agostini

In questo splendido luogo troviamo:

  • una serra tropicale di oltre 500 mq, dentro i quali vivono sessanta specie di variopinte farfalle amazzoniche, indo-australiane e africane, e cento specie differenti di piante tropicali.
farfalle malachite presso la casa delle farfalle di cervia
Guardate i colori pazzeschi di queste due farfalle!
  • la Casa degli Insetti, che ospita una ventina di specie di insetti provenienti da tutto il mondo (mantidi, api, formiche, insetti stecco, bombi, scarabei e tanti altri piccoli animali che vivono nei tre ambienti di aria, acqua e terra).
insetto presso la casa degli insetti di cervia e milano marittima
Preparatevi a vivere degli speciali incontri ravvicinati!
  • il Giardino della Biodiversità, uno spazio all’aria aperta ricco di percorsi botanici, hotel per insetti, installazioni vegetali e Il Bruco, una particolarissima serra che ospita alcune specie di farfalle locali;
  • videodocumentari e mostre fotografiche dedicate a farfalle, insetti e biodiversità.

Come avrete intuito, si tratta di un posticino davvero affascinante e importante, che merita assolutamente di essere conosciuto e visitato. E attenzione: anche se in molti lo pensano come un’alternativa alla spiaggia per le giornate estive di maltempo, vi consiglio assolutamente di venire qui in una giornata (meglio mattinata) di sole.

due bellissime farfalle colorate alla casa delle farfalle
Questo perché le farfalle sono più attive quando c’è tanta bella luce naturale, e vederle volare intorno a voi è un’emozione indimenticabile!
  • Casa delle Farfalle – via Jelenia Gora 6/d, Milano Marittima (RA). Dal 1 giugno al 10 settembre aperta tutti giorni dalle 9.30 alle 19. Mentre dall’11 al 30 settembre è aperta da martedì a domenica dalle 9.30 alle 18.

SCOPRIRE VERUCCHIO CON UN TOUR SPECIALE E…

Se siete amanti dei borghi, non potete assolutamente perdervi una visita a Verucchio (RN), e ho qui almeno tre validissime motivazioni a supporto di tale tesi:

  • si tratta di uno dei Borghi più Belli d’Italia, e come potrebbe essere diversamente? Domina Rimini e i suoi dintorni da una privilegiata posizione sopraelevata, conserva intatto il suo fascino storico e medievale, è stato la culla dei Malatesta (nobile famiglia italiana tra le più importanti e influenti del Medioevo), ed è circondato da paesaggi e panorami di mare, collina e Appennino a dir poco mozzafiato.
Cosa fare in Romagna in estate: visitare verucchio
Cartolina estiva per voi da Verucchio
  • Proprio dall’estate 2023 è possibile andare alla scoperta di Verucchio mediante un’inedita esperienza, mai realizzata prima in un borgo storico: un tour in realtà aumentata! Con un paio di cuffie ossee e uno smartphone, si esplora autonomamente (e secondo i propri ritmi) il paese, ascoltando una coinvolgente narrazione che svela curiosità, storie e segreti del borgo.
tour in realtà aumentata per scoprire verucchio
Si tratta di un vero e proprio viaggio immersivo nel Medioevo, un’esperienza psicoacustica unica nel suo genere! Sullo shop di AmaParco trovate tutte le informazioni dettagliate e i biglietti

Fatevi un’idea più approfondita sbirciando questo reel:

  • Il terzo motivo merita un paragrafo a parte, per cui ve lo narro nel prossimo punto.

GUSTARE UN APERITIVO AL TRAMONTO NELLA ROCCA MALATESTIANA!

Chiudete gli occhi e immaginate di trovarvi su un millenario balcone panoramico, circondati da un panorama incantevole che mescola mare e monti, con un calice di vino (o una birra) e qualche stuzzichino a godervi la dorata luce del tramonto che cala dolcemente su tutto questo splendore… .

Bene, ora aprite gli occhi e trasformate tutto questo in realtà!

Cosa fare in Romagna in estate: aperitivo al tramonto nel balcone del sasso della rocca di verucchio
Didascalia muta

Come? È molto semplice: anche in questo caso potete prenotare l’esperienza con AmaParco, selezionando l’opzione che preferite tra quelle proposte, recarvi a Verucchio al cospetto della sua iconica Rocca Malatestiana, ricevere la vostra cassa contenente tutti gli ingredienti per l’aperitivo (una bottiglia di vino, una birra o una bibita e vari snack, e recarvi presso il Balcone del Sasso a godervi il tramonto.

interno della rocca di verucchio
Prima, però, non perdetevi assolutamente la visita alla Rocca! Essa è infatti compresa nel prezzo del biglietto per l’aperitivo

Il vostro sguardo spazierà dai rilievi collinari e appenninici della Val Marecchia fino al Mar Adriatico, perdendosi in tutti i meravigliosi e infiniti dettagli di questa terra.

calice di vino durante l'aperitivo alla rocca di verucchio
Cin cin!
  • Rocca Malatestiana di Verucchio – nei mesi di aprile, maggio, giugno e settembre è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13, e dalle 15 alle 18.30, mentre in luglio e agosto è aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 20.

Che ne dite, amiche e amici, vi ispirano queste esperienze? Se volete maggiori dettagli e informazioni, e anche per prenotare i vostri biglietti, vi rimando al sito dedicato al circuito AmaParco di Atlantide. Dateci assolutamente un’occhiata per scoprire tanti altri eventi, località ed esperienze imperdibili per la vostra estate in Romagna!

Valentina, l’autrice di Kilig Travel Blog

Scrivo, fotografo, mangio e racconto storie sul mondo e sulle cose belle. Amo l’autunno, i libri, i piccoli borghi, i tramonti sul mare, la mia gatta Trippy, i tortellini in brodo (sono bolognese, come potrebbe essere altrimenti?), la montagna, il caffè.


2 commenti

Franca · 29 Luglio 2023 alle 16:46

Ciao Valentina! Quanti bei suggerimenti per tutti i gusti! Grazie e sempre complimenti per i tuoi scritti!!😘😘

    Valentina · 2 Agosto 2023 alle 16:07

    Grazie mille Franca, mi fa molto piacere sentirti e leggere il tuo bel commento! Sono contenta che ti piaccia l’articolo! 🙂

Scrivi un commento