Why Kilig?

Ho scoperto questa parola per caso, e subito me ne sono innamorata profondamente.

Kilig (che si pronuncia kilìg) appartiene alla lingua austronesiana Tagalog, uno degli idiomi principali delle Filippine, ed è un vocabolo dal significato potente e molto particolare, nebuloso. Poiché non esiste, in nessun’altra lingua del mondo, una sequenza di lettere equivalente, capace di racchiudere in sé stessa il suo magico concetto.

Kilig è una parola intimamente correlata con l’amore.

Le sue origini vanno infatti ricercate principalmente nell’esperienza romantica, identificandosi con quella sensazione universale che contraddistingue le varie fasi dell’innamoramento, fatta di emozioni elettrizzanti, batticuore, eccitazione, benessere, che ci fa bene all’anima e riempie di colori la nostra vita. La lingua italiana utilizza una nota espressione per enunciare tutto questo:  “avere le farfalle nello stomaco”.

Questo affascinante concetto culturale sta cominciando ad essere utilizzato anche in contesti differenti dalla sfera amorosa, pur rimanendo all’interno di quella dei sentimenti: Kilig rimanda dunque ad una sensazione generale di felicità, genuina ed innocente, che ci pervade quando facciamo qualcosa che amiamo, quando scopriamo qualcosa che ci appassiona profondamente.

 

emozione è la chiave segreta di ogni cosa

Kilig significa emozione. Un’emozione intensa e positiva che ci fa stare bene e ci spinge a fare ciò che più ci rende felici.

Il segreto non è correre dietro alle farfalle. È curare il giardino perchè esse vengano da te. (Mario Quintana)

le farfalle simbolo di Kilig

Per me felicità e benessere significano scoprire, imparare, emozionarmi, sentirmi viva..in una parola, viaggiare.

Preparare la valigia o lo zaino, procurarmi il biglietto dell’aereo o del treno, imparare a conoscere intimamente un luogo, lontano o vicino, esotico o familiare che sia, con la sua essenza, la sua storia, la sua gente. Ma anche aprire la cartina e scegliere un sentiero da percorrere a piedi in mezzo alle montagne. Oppure guardarmi intorno ed esplorare ciò che i paesaggi dietro casa hanno da offrirmi nell’attesa di una nuova avventura.

esplorando i sentieri dei monti sibillini

why photo-travel blog?

Fotografia e scrittura sono gli alleati fondamentali del viaggio, gli strumenti che permettono di costruire ricordi, fermare istanti ed emozioni che non si ripeteranno, raccontare e raccontarci. Sono le cose che permettono alla nostra creatività di uscire allo scoperto e crearsi un personale punto di vista, sempre unico e sempre diverso.

Ho deciso così di aprire il presente blog per esprimere i miei pensieri, le mie avventure, le mie passioni, e per condividerle con voi. Mettere insieme, in uno spazio tutto mio, fotografie, scrittura e viaggi (e cibo), e vedere che cosa salta fuori. Racconti di viaggi che ho fatto, ricordi di luoghi in cui ho lasciato il cuore, consigli, avventure montanare, pensieri che voglio mettere nero su bianco o fermare per sempre in un’immagine.

Il tutto nel nome dell’emozione ispiratrice più potente che conosco: Kilig!

Buona permanenza nel mio blog! ♥

7 commenti

Rocio Novarino · 21 gennaio 2018 alle 22:01

Mi trovi assolutamente d’accordo sulle fotografie essenziali per viaggiare! Come potrei non pensarlo!! Ti leggo e seguo volentieri!!

    Valentina · 22 gennaio 2018 alle 11:08

    Grazie mille Rocio!! <3 Sono contentissima di averti come lettrice! La pensiamo allo stesso modo:) (ps. tra l'altro le tue fotografie sono bellissime!).

Laura · 6 gennaio 2018 alle 18:22

Ma è bellissimo il tuo blog, sono felicissima di leggerti. Non conoscevo questa parola, mi piace!

    Valentina · 8 gennaio 2018 alle 15:20

    Ma che carina Laura, grazie grazie mille per queste bellissime parole, mi fai arrossire! 🙂 <3 <3 sono contentissima che ti piaccia il blog, sei la benvenuta ogni volta che vuoi! 🙂

Valentina · 11 dicembre 2017 alle 18:36

Grazie mille per il tuo bellissimo commento!! Mi fa tantissimo piacere 🙂 condividiamo una grande passione! Un abbraccio 🙂

ingirovagandomum · 1 dicembre 2017 alle 23:41

Che parola meravigliosa! Perfetta per rappresentare una grande passione. E complimenti per le foto, mi piacciono molto.

    Valentina · 12 dicembre 2017 alle 19:26

    Non sai quanto mi fa piacere leggere le tue parole! Grazie mille davvero <3 ci ho messo un po' a decidere se utilizzare questa parola per il blog, per via della sua esoticità diciamo..ma è quella che più rappresenta le mie emozioni legate al viaggio! Un abbraccio!

Lascia un commento